Mag 292019
 

Gli studenti della Facoltà di Ingegneria e Architettura sono stati ospiti a fine maggio del cantiere di costruzione della galleria di base del Brennero o BBT (Brenner Base Tunnel), la galleria ferroviaria più importante del corridoio TEN-T (Trans-European Networks – Transport) Scandinavo-Mediterraneo, che attraversa l’intero continente da Nord a Sud e 7 Paesi Membri dell’UE.

Il BBT attualmente in costruzione sarà il collegamento ferroviario in sotterraneo più lungo al mondo (https://www.bbt-se.com/it/).

Gli oltre 60 studenti accompagnati dal prof. Mauro Coni (Ingegneria Civile) e dalla prof.ssa Valentina Dentoni (Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio) hanno visitato una delle opere più complesse oggi in costruzione in ambito internazionale. Gli studenti, futuri ingegneri, hanno potuto osservare sul campo l’implementazione di tecniche costruttive e tecnologie di scavo in sotterraneo studiate nell’ambito dei propri corsi di studio, le opere civili e gli impianti costruiti ai fini della realizzazione dell’opera, della gestione del cantiere e della tutela della sicurezza dei lavoratori e dell’ambiente.

Nell’ambito della visita tecnica particolare rilievo è stato dato alla tecnica di scavo criogenico, che verrà effettuato per l’attraversamento sotto il fiume Isarco, e alla complessità organizzativa del cantiere che vede migliaia di lavoratori impegnati in ciclo continuo h24 per scavare nei prossimi 5 anni oltre 230 km di gallerie, tra gallerie ferroviarie principali, gallerie trasversali, cunicolo esplorativo, discenderie e vie di fuga, raccordi con le reti ferroviarie esistenti, in Italia e in Austria. Ad oggi sono già stati scavati 101 km di gallerie.

Particolarmente interessanti sono risultate inoltre le tecniche di comunicazione del progetto e il coinvolgimento delle popolazioni locali.

Un ringraziamento particolare va al Direttore dei Lavori ing. Antonio Voza, che ha accompagnato il gruppo dell’Università di Cagliari, illustrando gli aspetti più rilevanti del progetto e della sua esecuzione, rispondendo alle domande degli studenti, motivando e stimolando il loro impegno, dimostrando una speciale attenzione verso la formazione dei giovani ingegneri.

L’esperienza ha confermato la convinzione che l’integrazione delle realtà operative nella didattica sia un fondamentale strumento nella formazione dei futuri professionisti. Diverse collaborazioni e tesi di laurea vedono oggi impegnati gli studenti dell’Università di Cagliari nello studio di aspetti di dettaglio del progetto BBT e della sua costruzione.

 

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar