Nov 222018
 

NATURA O CULTURA?
Riflessioni sul ruolo degli stereotipi di genere nelle scelte formative e professionali 

Seminario organizzato dal CIRD (Centro Interuniversitario Ricerca e Didattica), in partenariato con l’Assessorato alle Politiche delle Pari Opportunità e la Commissione Consiliare e Permanente Pari Opportunità del Comune di Cagliari, dedicato alle studentesse e agli studenti universitari e delle scuole secondarie superiori di Cagliari.

23 novembre 2018 – h.11.00-13.00, Aula “B. Motzo”, Facoltà di Studi Umanistici,
Via Is Mirrionis, 1 – Cagliari

“La fisica non è per le donne!” ha sostenuto il fisico Alessandro Strumia in una conferenza organizzata questo ottobre dall’Organizzazione europea per la ricerca nucleare (CERN) di Ginevra per discutere sulle pari opportunità in ambito STEM (Scienza, Tecnologie, Ingegneria, Matematica). L’evidente persistenza di stereotipi di genere non riguarda però solo questo gruppo di discipline, ma si estende anche ad altri ambiti, tra i quali quello sportivo o quello artistico e musicale, dove i concetti di talento, genio e vocazione consentono di nascondere meccanismi di socializzazione a specifici ruoli di genere, costruiti in riferimento ad un ordine sociale basato su differenze sessuali, sociali o razziali.
Ancora oggi gli stereotipi di genere – seppure in misura decisamente minore rispetto al passato – influenzano significativamente le scelte mediante le quali studentesse e studenti arrivano a definire i propri percorsi formativi e professionali. Proprio a loro, dunque, è dedicato l’incontro organizzato dal CIRD (Centro Interuniversitario per la Ricerca Didattica delle Università di Cagliari e Sassari) all’interno della  rassegna di iniziative promosse dall’Assessora alle Politiche delle Pari Opportunità e dalla Presidente della Commissione Consiliare e Permanente Pari Opportunità del Comune di Cagliari, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

L’incontro, curato da Marco PITZALIS e Clementina CASULA (rispettivamente, direttore e ricercatrice del CIRD), offrirà strumenti teorici ma anche evidenze empiriche, basate sia sull’analisi di dati statistici che sulle testimonianze dirette di quattro professioniste, affermatesi in contesti lavorativi tradizionalmente maschili: Silvia CASU (astrofisica, INAF), Annamaria PAU(ingegnera, Univ. Roma La Sapienza), Claudia PUSCEDDU (musicista, Crazy Ramblers), Laura RIVA (chirurga, ASL Cagliari).

Il dibattito con le/i partecipanti consentirà di smascherare la presenza di alcuni tra i principali stereotipi di genere presenti nella nostra vita personale, scolastica e lavorativa, ma anche di identificare alcuni strumenti e strategie per evitarli, conducendoci a riflettere criticamente sulle nostre scelte passate, presenti e future.

Natura o Cultura_locandina finale

credits unica.it | accessibilità Università degli Studi di Cagliari
C.F.: 80019600925 - P.I.: 00443370929
note legali | privacy

Nascondi la toolbar